Mistica, Musica e Medicina

Convegno 2018
Orizzonti di Bellezza per la Contemporaneità

Con il convegno Orizzonti di Bellezza per la Contemporaneità, il progetto Mistica, Musica e Medicina, ideato nel 2012 da Elena Modena, Centro Studi Claviere di Vittorio Veneto, e fondato sulla durevole sinergia fra Provincia di Treviso, Città di Vittorio Veneto, Diocesi di Vittorio Veneto, ha traguardato la settima edizione consecutiva.
Tenutosi nelle due giornate di sabato 15 e domenica 16 settembre 2018 presso la Casa di Spiritualità e Cultura San Martino di Tours, si è snodato con un programma di vasto respiro, comprensivo, oltre agli interventi di otto relatori, di un concerto e una mostra a corollario. Due le rispettive sedi: la Casa di Spiritualità e Cultura san Martino di Tours e la Chiesa e Sala del Convento di san Francesco.
Il taglio del convegno è stato reso particolarmente attuale da interventi che guardano all’oggi, fra i quali la questione mediatica giovanile, di cui si iniziano a misurare risvolti e conseguenze, e l’emergenza ecologica rappresentata dal rischio oceani. Vasto il programma ma anche assai diversificato, con uno sguardo che dall’Occidente, dal periodo storico che fu la culla della nostra civiltà, la Grecia antica, sino alla riflessione filosofica duemila anni dopo, si è portato all’Oriente, nel segno della Bello che soggiace al pensiero teologico anima della tradizione iconografica e del canto ortodosso, entrambi elementi fondanti del rito medesimo.
Gli studiosi, provenienti da varie regioni d’Italia, preparatissimi nei diversi ambiti prescelti sul tema Bellezza, hanno impressionato per competenza e forza comunicativa un uditorio sceltissimo, attento e partecipe con riflessioni e domande molteplici.
Sabato 15 settembre sono intervenuti Giuliano Ros, Don Fabio Dal Corobbo, docente di Filosofia l’uno, di Lingue e letteratura greca e latina l’altro, e Direttore dell’Istituto Don Mazza di Verona; Matteo Lancini, psicologo e psicoterapeuta specializzato in problematiche dell’adolescenza, docente universitario e Presidente della Fondazione Minotauro di Milano; Antonella Uliana, attivissimo storico e critico d’Arte.
Domenica 16 settembre è stata la volta di Natalino Valentini, studioso del pensiero filosofico–religioso russo e di teologia ortodossa, Direttore dell’Istituto Superiore di Scienze Religiose A. Marvelli di Rimini; Maria Pertile, studiosa di letteratura italiana, già docente in ambito universitario in Italia e all’Estero; Roberto Filippetti, studioso d’arte e letteratura, docente all’Università Europea di Roma, e, in chiusura, Sandro Carniel, emergente oceanografo di fama internazionale.
A corollario della due giornate, la mostra di pittura sacra Il Canto della Luce, a cura dell’artista francese Michèle Demarque, e il concerto tenuto da InUnum ensemble (Marija Jovanović, Anna Passarini, Zoya Tukhmanova, voci; Elena Modena, voce, arpa, viella; Ilario Gregoletto, flauti diritti, cialamello, campane), Monos. Alle radici del Canto sacro, un dialogo toccante fra canti della prima cristianità di provenienza latina e repertorio liturgico ortodosso.

Convegno 2017
Uomini di pace operosa

Convegno 2016
Declinare il femminile. Volti e voci di donne, madri, sante

Convegno 2015
Sulle vie della Sapienza. Dialoghi oggi

Convegno 2014
La Parola alle Virtù. Per riedificare un nuovo mondo

Convegno 2013
Il Tempo e il Sacro

Convegno 2012
Ildegarda fra il suo e il nostro tempo

Per informazioni sui volumi degli Atti: 340 2122409.