A. Grandi – Il Cantico dei cantici

I Cantori di San Marco
6 cantanti, 2 violini e continuo
Direttore: Marco Gemmani

  1. Anima mea liquefacta est
  2. Nigra sum
  3. O quam tu pulchra es
  4. Surge propera
  5. Ego flos campi
  6. Veniat dilectus 
  7. Egredimini 
  8. In lectulo
  9. Quam pulchra es
  10. Tota pulchra
  11. Hodie virgo
  12. Anima mea conturbata est
  13. Vulnerasti cor meum
  14. Virgo prudentissima
  15. Vocem iucunditatis 
  16. Quae est ista

Il Cantico dei cantici, attribuito al re Salomone, fu un testo che venne ampiamente riscoperto alla fine del ‘500. Esso corrispondeva a numerose esigenze dell’epoca. Era sacro e quindi poteva venire eseguito in chiesa, aveva un contenuto amoroso che ben si adattava alla spiritualità dell’epoca e allo stesso tempo si prestava fortemente agli “affetti” tipici del madrigale. Alessandro Grandi, una delle figure più rappresentative del primo ‘600, ne mise in musica una gran parte, in vari momenti della sua vita musicale, con risultati molto avvincenti dal punto di vista comunicativo.

Durata: 60 minuti

ASCOLTI LIVE

  • A. Grandi (1586-1630), Vocem iucunditatis